Conferma dell’Istat sull’aspettativa di vita

L’Istat ha confermato le stime sulla crescita delle aspettative di vita a 65 anni permettendo così al Governo di non concedere alcuno sconto sull’adeguamento automatico previsto dalla riforma Fornero, nonostante le richieste dei presidenti della commissione Lavoro di Camera e Senato, Cesare Damiano e Maurizio Saccon, e dei sindacati, di riprendere in considerazione un meccanismo considerato scorretto verso i lavoratori; dunque a partire dal 2019 si andrà in pensione a 67 anni.

Per approfondire la vicenda, l’articolo al seguente link:
L’Istat conferma: cresce l’aspettativa di vita.